Seguitemi su Instagram: Johanna Grawunder

C’è chi posta la foto del cane e chi dà voce alle proprie passioni. Qualcuno scrive diari di viaggio, altri fanno sondaggi, quasi tutti immortalano ricordi, amici, familiari. È la nuova strategia di architetti e designer: usare la piattaforma social non solo per raccontare il progetto ma soprattutto per ‘svelarsi’, offrendo visioni e ispirazioni attraverso la loro quotidianità. Costruire il futuro non basta, serve personalizzarlo. Ce lo racconta dal vivo Johanna Grawunder.

Perché hai deciso di aprire un account?

Mi piace il ruolo estetico della piattaforma.

Qual è il valore aggiunto di Instagram?

Ha influenzato il modo in cui faccio le foto del mio lavoro! Il mondo su Instagram si consuma in un secondo, le immagini quindi devono essere forti, altrimenti non esistono.

Perché è così importante per un designer/architetto avere un profilo social? 

Non so se sia assolutamente necessario, di sicuro è un mezzo in più per ‘esserci’ nel mondo.

Perché mescolare vita privata e professionale?

I viaggi fanno parte del lavoro, dunque condivido immagini di cose belle che vedo in giro.

Quali sono stati i riscontri più immediati che hai avuto?

Ho ottenuto un lavoro con un gruppo di giovani imprenditori a Los Angeles per via di un’immagine che avevo postato.

Qual è il più grande rischio per un influencer? 

Il rischio è sempre lo stesso. Inciampare in un loop ripetitivo, rispondere ai piccoli successi con gli stessi argomenti, non rischiare mai.

Parliamo delle foto: chi le fa, cosa descrivono, sono postprodotte…

Sono foto scattate in fabbrica o durante le installazioni dei progetti. Mi piace molto Tilt Shift: il mondo attraverso questo filtro sembra un modellino. Diventa molto plastico e innocuo.

Ci suggerisci qualche account da seguire?

@carpentersworkshopboy, @petesouza, @adjaye_visual_sketchbook

Instagram: @johannagrawunder
Follower: 2mila

Il reportage continua con le interviste a Cristina CelestinoNorman Foster, Ferruccio LavianiPiero Lissoni, India Mahdavi, Fabio Novembre, Karim Rashid, Vincent Van Duysen, Patricia Urquiola.

Fonte: http://living.corriere.it/tendenze/extra/instagram-johanna-grawunder/

Autore dell'articolo: living.corriere.it