COME E’ NATA LA CUPRA FORMENTOR

1 – Trasformare le idee in immagini: «Una macchina su cui vuoi mettere le mani». Questa è la visione di Alberto Torrecillas, designer esterno della Formentor, quando si è confrontato con i suoi primi schizzi. «Lavorare alla progettazione di una concept car ci dà più libertà. In primo luogo, disegniamo le idee sul foglio di carta. Ad alcuni stilisti piace iniziare a disegnare su una tavoletta grafica, ma io preferisco di gran lunga gli schizzi a matita, fatti a mano libera sulla carta. Le proposte sono diverse». Le idee scorrono sotto forma di schizzi, decine di disegni che iniziano a mostrare forme e volumi, dando la sensazione che l’auto sembri in movimento anche da ferma. Nel frattempo, il team di Color&Trim rivolge tutta la sua attenzione alle sensazioni legate al tatto e ai colori. E’ qui che le ultime tecnologie incontrano l’artigianato. I tessuti e i materiali devono essere selezionati e i colori interni ed esterni devono essere progettati. Per questo modello è stato scelto un concetto “sporty chic”, come descritto dalla designer del team Color&Trim Amanda Gómez: «La pelle, le cuciture a vista, le texture in alluminio e il colore che abbiamo creato appositamente per questo concept, il blu petrolio, ricordano tutti un’officina meccanica, uno dei luoghi preferiti di un appassionato di motori».

Fonte: https://autodesignmagazine.com/2019/03/come-e-nata-la-cupra-formentor/

Autore dell'articolo: autodesignmagazine.com