LE FINALISTE DEL COTY 2019 | KIA CEED

«Se la prima generazione, datata 2006, – prosegue Guillaume – rappresentava una proposta ben realizzata ma un po’ anonima, con la seconda, del 2012, il tiro era stato decisamente corretto, attraverso elementi come la cabina avanzata, il muso corto o gli angoli molto netti. Risultato?Un’auto che ha saputo attrarre l’attenzione, certo. Ma forse in misura fin troppo marcata. Adesso è il momento di virare verso un look più raffinato, capace di trasudare personalità senza urlarlo. Il brand ha acquisito sempre più autorevolezza, negli ultimi anni, e la forma oggi può e deve comunicare una sicurezza tranquilla».

Fonte: https://autodesignmagazine.com/2019/02/kia-ceed-discrezione-sofisticata-2/

Autore dell'articolo: Redazione