Hunting Pollution: il murales mangia smog

, , Commenti disabilitati su Hunting Pollution: il murales mangia smog

07/11/2018 – È stato inaugurato il 26 ottobre 2018 a Roma il più grande murales d’Europa realizzato con pitture eco-sostenibili, al 100% naturali, che purificano l’aria. Hunting Pollution, questo il titolo che lo street artist Federico Massa, alias Iena Cruz, ha dato alla sua opera, sostenuta ed ideata da Yourban2030, no-profit nata con l’obiettivo di contribuire a tracciare un percorso verso lo sviluppo sostenibile utilizzando il linguaggio artistico.
Lo street artist ha utilizzato delle speciali pitture prodotte dall’azienda Airlite, che permettono di ridurre l’inquinamento atmosferico.

Iena Cruz, artista milanese trasferitosi a Brooklyn, NY, sette anni fa, si è affermato sulla scena internazionale con murales dislocati tra New York, Miami, Barcellona e Città del Messico. Negli ultimi anni i suoi lavori si sono focalizzati sul tema del cambiamento climatico, sui rischi derivanti dall’inquinamento, e sul dramma..
Continua a leggere su Archiportale.com

Postato da: Archiportale.com